Home Archivio Articoli
730/2008 - Unico 2008: il nostro ufficio al test del software di compilazione

Come ogni anno ci accorgiamo di molte novità intervenute e annunciate durante gli ultimi mesi.

Sono ancora in corso le modifiche, perlopiù di carattere tecnico, alle istruzioni per la compilazione della dichiarazione dei redditi relativa all'anno appena concluso.

Già sappiamo dell'incentivo all'acquisto di nuovi apparecchi video che, avendo determinate caratteristiche elencate un un apposito elenco fornito dal Ministero, possono beneficiare di una detrazione fiscale fino all'ammontare di duecento euro.

Altra novità riguarda la possibilità di portare in detrazione d'imposta i pagamenti effettuati per l'iscrizione alle palestre, sempre nei limiti della Legge.

Arrivano norme più restrittive per quanto riguarda le spese mediche: attenzione agli scontrini farmaceutici per l'acquisto dei quali non è obbligatoria, ma comunque consigliata, la tessera sanitaria. Il codice fiscale del contribuente può essere riportato anche manualmente. Indispensabile però l'indicazione della natura, qualità e quantità dei beni. Il Ministero della Salute chiarisce così il comportamento da tenere da parte delle farmacie sulle nuove modalità di riconoscimento della detrazione irpef nel caso di acquisto di medicinali senza prescrizione medica. Ma i problemi restano e possono aumentare in vista dell'operazione 730. Infatti esiste il rischio di annullamento degli scontrini che i contribuenti consegnano per ottenere la detrazione. In molti scontrini emessi a partire dal primo luglio mancano indicazioni su quantità e numero di farmaci e ai fini della detraibilità il documento dovrebbe non essere valido. Il condizionale è d'obbligo in quanto rimaniamo in attesa di una posizione ufficiale da parte del Dipartimento che specifichi la linea da tenere per la campagna dichiarazioni 2008.

Ma la novità più importante, che si riferisce all'anno 2008, riguarda la detrazione I.C.I.dell'1,33 per mille.

Il Dipartimento per le Politiche Fiscali del Ministero dell'Economia, con la risoluzione n. 1 del 31 gennaio 2008 ha stabilito che il conteggio dell'ulteriore detrazione Ici prevista dalla Legge Finanziaria 2008, potrà essere calcolata anche con riferimento ai versamenti in acconto, che scadono il 16 giugno 2008, considerato che i contribuenti potrebbero decidere di versare a quella data anche il saldo.

Questa nuova detrazione che si calcola all'1,33 per mille del valore catastale dell'immobile con un limite di duecento/00 Euro, si somma a quella ordinaria stabilita per legge o a quella maggiore deliberata dal Comune di ubicazione dell'immobile.

Sempre riguardo agli immobili e alle dichiarazioni fiscali, ricordiamo che la Legge Finanziaria 2008 ha prorogato i termini per il triennio 2008-2010 del Bonus 36% sulle ristrutturazioni edilizie e in tale occasione ha specificato che lo sconto Irpef del 36% spetta anche se, in luogo della dichiarazione di inizio attività (Dia), si presenta un'autocertificazione nella quale si attesta che, per i lavori ammessi al beneficio, non è richiesto alcun titolo abilitativo per realizzare l'intervento di ristrutturazione edilizia. Pertanto sarà sufficiente allegare alla comunicazione da inviare al Centro Operativo di Pescara una dichiarazione sostitutiva dell'atto di notorietà. Tale sottoscrizione potrà anche non essere autenticata se accompagnata da copia fotostatica del documento di identità del sottoscrittore. Lo ha chiarito l'Agenzia delle Entrate con la risoluzione 325/E.

Per quanto riguarda gli immobili segnaliamo un paio di novità:

la prima riguarda la proroga degli sfratti alla data del 30 giugno 2008 per gli immobili locati a beneficio dei nuclei familiari con un reddito inferiore ai 27mila euro annui e in situazioni di particolare disagio (anziani, malati terminali, figli a carico..). Questa proroga si applica nei comuni capoluogo di provincia, in quelli confinanti con più di 10mila abitanti e nelle arre Cipe ad alta densità abitativa.

La seconda novità riguarda la sottoscrizione del rinnovo dell'accordo territoriale in attuazione alla Legge 9 dicembre 1998 n.431 ed al Decreto del Ministro dei Lavori pubblici del 30 dicembre 2002.

Tale rinnovo, per semplicità, riguarda i contratti di locazione stipulati in convenzione nel Comune di Torino, per i quali si beneficia di agevolazioni fiscali sul reddito per ambedue le parti e sull'I.C.I. per la parte proprietaria. In tale sede si è operata la revisione di alcuni parametri per la definizione dei (nuovi) canoni convenzionati; il precedente aggiornamento risale al 23 settembre 2003.